La crescita della popolazione mondiale esercita una forte pressione sulle risorse disponibili per le produzioni alimentari: acqua, energia e terra arabile. Per garantire livelli di produttività elevati e sostenibili è necessario modificare il modo in cui esse sono impiegate in agricoltura, aumentando l’efficienza di utilizzo degli input agrotecnici.

L’agricoltura di piccola scala è chiamata a produrre di più con meno risorse. Ciò è possibile grazie a tecniche disponibili ma ancora poco diffuse, con sistemi produttivi a basso costo, in grado di mantenere l’agricoltura attrattiva anche per le giovani generazioni e in ambito peri-urbano. Il miglioramento varietale va integrato con le migliori pratiche colturali e con sistemi di irrigazione che rendano le produzioni primarie sostenibili per l’ambiente circostante nel lungo periodo.

Agriculture of Tomorrow: Demo Field for Sustainable Production Systemsè la stazione dimostrativa allestita a Lodi, presso il Parco Tecnologico Padano durante l’EXPO 2015, dove conoscere “in campo” alcune delle opzioni disponibili per rispondere alla grande sfida della sicurezza alimentare. Il progetto nasce dalla collaborazione tra settore privato, mondo della ricerca e istituzioni del territorio lodigiano.

Il progetto pone al centro l’efficienza nell’uso dell’acqua e la gestione integrata delle colture, e ha due dimensioni:

  •  La prima è legata alla sicurezza alimentare e ai trend di applicazione di innovazioni agro-tecniche in diversi contesti. Sono visitabili parcelle dimostrative di riso, mais, sorgo e soia irrigate a goccia per mezzo di una pompa alimentata da pannelli fotovoltaici, su un campo in pendenza per illustrare le possibilità di utilizzo di terreni marginali per la produzione di cibo.
  • La seconda è legata ad alcune delle principali filiere agricole italiane ed europee (melo, fragola, pomodoro da industria, pomodoro da mensa, mais, lupini e altre colture), sia in fuori suolo in serra sia in campo aperto, con attenzione particolare a tecniche avanzate di agricoltura di precisione e utilizzo di bio-stimolanti e protocolli produttivi che minimizzano i trattamenti con fitofarmaci.

Obiettivo della stazione dimostrativa è proporre approcci e tecnologie per una gestione sostenibile delle risorse ambientali, con vantaggi quali:

  • ottimizzazione dell’utilizzo dell’acqua per l’irrigazione;
  • distribuzione efficiente dei fertilizzanti con conseguente risparmio delle quantità applicate e ottimizzazione della loro resa;
  • riduzione del carico di lavoro manuale grazie alla minima lavorazione del terreno;
  • possibilità di prescindere da energia elettrica e gasolio per disporre e gestire l’acqua per l’irrigazione;
  • riduzione delle emissioni di gas serra derivanti dall’allagamento dei campi nella risicoltura tradizionale, grazie a nuove tecniche agronomiche per la produzione di riso.

Il sito Agriculture of Tomorrow è visitabile durante l’intero semestre EXPO, e sviluppa i temi allestiti in campo attraverso un ciclo di 13 incontri aperti, che si rivolgono agli operatori del settore, alle delegazioni e i rappresentanti istituzionali del Paesi EXPO, al mondo scientifico e agli studenti di materie agro-zootecniche.

Scopri la mappa di Demo Field