I preservativi made in China sono troppo piccoli (lo dice il ministro della salute dello Zimbabwe)

I preservativi made in China sono troppo piccoli (lo dice il ministro della salute dello Zimbabwe)

Un produttore di preservativi cinese dice di star considerando la produzione di preservativi di diverse dimensioni dopo la lamentela del ministro dello Zimbabwe. Il ministro della salute avrebbe infatti polemizzato sul fatto che i contraccettivi esportati in Africa sono troppo piccoli per la popolazione africana. Il ministro della salute David Parirenyatwa avrebbe fatto questo commento ad un evento per la prevenzione di HIV/Aids nella capitale Harare, secondo il sito New Zimbabwe.com.

La regione sud-africana ha la più alta incidenza di HIV e stiamo promuovendo l’uso del preservativo” ha detto Parirenyatwa. “La gioventù preferisce un particolare preservativo, ma non lo produciamo noi. Noi li importiamo dalla Cina e in molti si lamentano che sono troppo piccoli.” Parirenyatwa ha aggiunto che lo Zimbabwe dovrebbe considerare di produrre i preservativi piuttosto che importarli.

Zhao Chuan, il direttore esecutivo dell’azienda produttrice di preservativi Beijing Daxiang e His Friends Technology Co. Ha dichiarato al Morning post del sud della Cina l’intenzione di produrre preservativi di dimensioni differenti. “Per quando riguarda la domanda dei clienti come quelli dello Zimbawe, Daxiang, in qualità di produttore cinese, ha le possibilità e l’obbligo di contribuire, quindi abbiamo iniziato a fare dei sondaggi sui dati degli utilizzatori nella regione, per poterci preparare a produrre prodotti di dimensioni differenti in futuro” ha Scritto Zhao in una mail.

Zhao ha dichiarato che i clienti in giro per il mondo hanno necessità differenti, gli uomini cinesi preferiscono preservativi più sottili senza però preoccuparsi delle dimensioni, mentre i clienti nord americani preferiscono un preservativo più morbido. Lo Zimbabwe è un paese dell’Africa sub-sahariana che è più afflitta da HIV/Aids, con una percentuale stimata di infetti pari al 13,5%.

L’uso del preservativo è il metodo principale per evitare di diffondere l’infezione. Lo stato è diventato uno tra i primi 5 importatori di preservativi al mondo, secondo i media locali. La Cina è uno tra i produttori maggiori di preservativi, secondo la commissione per la salute nazionale e per la pianificazione famigliare. La nazione ha circa 300 produttori di preservativi che producono circa 3 miliardi ci contraccettivi l’anno.